RSS Feed

Tag Archives: Writing

Festival of Writers in Florence

Posted on

To enter into the spirit of this post / Per entrare nello spirito del post: Sergei Rachmaninoff, Piano Concerto n. 2

von rezzori immaginevon rezzori foto

One of the pleasures that has the power to unite men regardless of social distinctions, culture or lifestyle is the appreciation of fine literature.  Once again the cosmopolitan city of Florence will host the Festival degli Scrittori, now in its tenth edition.  This three day literary festival, running from 6 – 8 June 2016, will bring famous exponents of contemporary literature closer to the public, via readings, roundtables and theatrical recitals in prestigious locations throughout the city, such as Palazzo Vecchio, Palazzo Strozzi and Basilica Santa Croce.

For the full article, that I wrote in English with Poppy Jackson and Gréta Szabò for the Italian daily newspaper, La Repubblica, clic here.

Uno dei piaceri che accomuna tutti gli uomini senza distinzione di provenienza, pensiero e stile di vita è il saper godere della buona letteratura. Ancora una volta una città cosmopolita come Firenze ospiterà il Festival degli Scrittori, giunto alla decima edizione. Dal 6 all’8 giugno 2016 alcuni dei più conosciuti scrittori a livello internazionale, provenienti da differenti continenti, incontreranno appassionati e lettori nei luoghi più prestigiosi della città, come Palazzo Vecchio, Palazzo Strozzi e la Basilica di Santa Croce.

Per l’articolo completo, che ho scritto in inglese per La Repubblica con le giornaliste Poppy Jackson and Gréta Szabò, cliccate qui.

 

Web interview 3

Posted on

An interview by Italian group of booklovers “Sognatori Erranti”about my daily inspirations and my passions for “Fashion Drops” blog by Sara Ferrantini.

Un’intervista del gruppo letterario “Sognatori Erranti” sulle mie fonti di ispirazione e le mie passioni per il blog “Fashion Drops” di Sara Ferrantini.

https://fashiondropsara.wordpress.com/2016/05/19/interviste-dei-sognatori-erranti-celeste-giampietro-collins/

foto Head

Juno borrowing the girdle of Venus, Giunone riceve la cintura di Venere, Guy Head, oil on canvas, olio su tela, 1771

Web Interview 2!

Posted on

An interview by Italian writer Giusy Vitale about my experience as a writer for her website “Il mondo tra le pagine”.

Un’intervista della scrittrice italiana Giusy Vitale per il blog letterario “Il mondo tra le pagine” sulla scelta di dedicami professionalmente alla scrittura e di esordire con “Gli uomini preferiscono le dee”, edito da Rizzoli You Feel. http://ilmondotralepagine.altervista.org/celeste-giampietro-collins-unautrice-dalle-mille-risorse/?doing_wp_cron=1458400158.4516201019287109375000

venus Reynolds

Cupid unfastening the belt of Venus,  Cupido slaccia la cintura di Venere, Joshua Reynolds, oil on canvas, olio su tela, 1788

Web interview!

Posted on

An interview by Italian writer Francesco Grimandi about me and my writing career for his website “Autori sul web”.

Un’intervista per conoscere i miei interessi e la mia attività di scrittrice sul sito “Autori sul web” da parte dello scrittore Francesco Grimandi.

http://autorisulweb.blogspot.it/2016/02/intervista-celeste-giampietro-collins.html

CollinsDEEesec (1)

Men prefer BIG DREAMERS!

Posted on

Per entrare nello spirito di questo post/  To enter into the spirit of this post: Eurythmics, Sweet Dreams.

La sera del 31 dicembre 2014 ero a casa. Era stato uno di quegli anni un po’ così, in cui i ricordi belli, come la nascita di mia figlia, erano offuscati dal pensiero che ci fosse ancora tanto da fare nella mia vita. C’era la neve fuori e ricordo che a ogni fiocco che cadeva la sensazione di amarezza cresceva, come se tutto il bianco che mi circondava, con la sua splendente bellezza, ingigantisse il buio che avevo dentro. Non vedevo vie di fuga da un lavoro in un sistema scolastico piombato nel caos, da una routine familiare impegnativa, dalle mille incombenze quotidiane che ti portano a dormire la sera di un sonno più estenuante della giornata che l’ha preceduto. Ma in tanta oscurità c’era una piccola luce che non si è mai spenta. C’era il mio sogno coltivato da sempre, quando sola davanti a uno schermo intrecciavo storie che nascevano dalla mia fantasia. Erano commedie, con personaggi spumeggianti che si scambiavano battute divertenti e vivevano le loro vicende con la leggerezza che forse non avrò mai. Erano la parte gioiosa di me e mi davano la vita che io mi illudevo di dar loro con i tasti del computer.

I miei personaggi ora sono pronti a spiccare il volo nel mio romanzo “Gli uomini preferiscono le dee”, edito nella collana YouFeel di Rizzoli. Grazie di cuore a tutti coloro che mi hanno sostenuta e ad Alessandra Bazardi, una donna fantastica e intelligente che ha creduto in me e ha fatto diventare il mio sogno realtà. Possa essere il vostro 2016 pieno di ispirazione, felicità e letture gioiose!

Last year, I spent the night of New Year’s Eve at home. There was the snow outside and I thought that 2014, the year of my daughter’s birth, had been a good year, but… How many things were left undone in my life! There was an unsatisfying school job, a family life packed of tasks and sleepless nights. There was a dream too. When all by myself I made up stories in front of my pc. They were always comedies with characters who lived colorful lives and found the happy endings that I have never been able to believe in completely. I gave them life with the letters of my keyboard, but in reality they gave me the energy to keep going.

Now my characters are ready to go out into the world in my Italian novel “Men prefer goddesses”, by Rizzoli. I want to thank all of the people who supported me, with a special thanks to Alessandra Bazardi, the great and intelligent woman who believed in me and made my dream come true. May your 2016 be full of inspiration, happiness and joyful readings!

CollinsDEEesec (1)

Read the rest of this entry

A step back, please!

Posted on

talented

Dear readers, I’m incredibly sorry for not having posted anything in the last month.
Forgive me, but I’ve lost myself in a writing loop. To be true, I’m sure that I lost myself long ago.
Luckily I’m found now.
I struggled to finish and edit my novels in two years of daily writing. I can’t count how many things I missed, after I decided to dedicate myself to my writing projects. I just have this image of myself
writing at the PC with my son playing on his chair next to me.
I’ve been writing everyday, starting in the early morning when the rest of the family slept,
and I did it on Sunday, at Christmas, at Easter too.
I just took a little break last Summer when it was too hot to stay focused on my work.
I’m not a heroine, but I found a strong motivation when I saw some people working in the publishing world giving attention to my stories.
I just wanted to fulfill their expectations. I wanted them thinking that I’m what they searched for.
And I said yes, yes and yes again. Yes to their requests,
yes to their schedules, yes to their point of view.
I believed in every word that they said. I thought: They are what they are and I’m nothing, they must be right.
Do you know what? At one point I’ve realized that I was missing my true goals trying to model myself in regards to their desires. Their project was not longer my project.
So I made the toughest decision of my life.
I took a step back and I stopped struggling. As I always did, I’ll keep on working hard for another opportunity but at a different pace.
Is this the end? NO! This is just the beginning.
Here I am: Celeste Collins, an Italian fiction and comedy writer, with a preference for Dolce Vita stories set in Italy during Fifties and Sixties.
I have two novels finished and edited. That’s it.
I’ll let you know what happens next!
dolce vitaCarissimi lettori, sono davvero spiacente per non aver postato nulla nel mio blog da più di un mese.
Chiedo venia, ma è stato come essermi smarrita per un po’ nelle mie ambizioni di scrittrice.
A dire il vero, mi sono persa tempo fa, ma oramai mi sono ripresa.
Per due anni ho lavorato ogni giorno sui miei romanzi.
Ho perso il conto di tutto ciò cui ho dovuto rinunciare, dopo aver preso la decisione di dedicarmi seriamente alla scrittura. Ho ancora davanti agli occhi l’immagine di me stessa seduta al computer, con mio figlio che giocava nel seggiolone accanto a me.
Scrivevo quotidianamente, cominciando la mattina presto quando il resto della famiglia dormiva, e non mi fermavo neppure la domenica, a Natale o a Pasqua.
Mi sono presa una piccola vacanza soltanto la scorsa estate, quando il caldo e l’afa mi hanno fatto perdere la concentrazione.
Non è che voglia vantarmi o sembrare un’eroina, ma avevo trovato una spinta fortissima a darmi da fare vedendo l’interesse che alcune persone legate al mondo dell’editoria avevano mostrato per le mie storie.
Non avrei mai potuto deluderle e, desiderando ardentemente rappresentare l’ideale di scrittrice che cercavano, a loro ho detto sì, sì e ancora sì, manco fossi la Gertrude dei Promessi Sposi davanti alla prospettiva del monacato.
Sì alle loro richieste, sì ai loro tempi, sì alle loro visioni.
E sapete cosa è accaduto alla fine?
Lentamente ho perso di vista i miei veri obiettivi, tutta presa a trasformarmi nell’incarnazione dei loro desideri.
Ci ho pensato un po’ su e ho preso la decisione più dura della mia vita.
Mi sono tirata indietro per vedere cosa succede.
Continuerò a lavorare sodo come ho sempre fatto, ma lo farò a modo mio.
Sarà la fine? Assolutamente NO! Questo è solo l’inizio.
Eccomi qui: Celeste Collins, scrittrice italiana di commedie sentimentali, con la passione per le storie ambientate negli anni Cinquanta e Sessanta nell’Italia della Dolce Vita. Due romanzi completi ed editati.
Vi terrò informati sulle mie prossime mosse!
audreycome

Life in rose

Posted on

As I promised, this is a post dedicated to “La vie en rose“, the italian meeting of romance novel followers in Florence.
Warning! For the high level of sugar contained, be very careful in reading this post.
Come promesso, questo post è dedicato a “La vie en rose“, il convegno fiorentino
dedicato agli appassionati di romance di tutta Italia. Attenzione! Per l’alto contenuto di zuccheri, se ne raccomada una moderata lettura.

pic 1

Last Saturday I woke up feeling very happy and energetic. Finally I would have been able to meet some famous editors and readers.  I’m sure that I wasn’t alone at dreaming of that day for so long.
Sabato scorso mi sono svegliata in ottima forma: finalmente avrei incontrato tante persone legate al mondo dell’editoria!
Sono sicura di non essere stata la sola ad attendere con ansia questo momento.

oic 2

I wore a dress that I bought the day before, in a last minute shopping session.
Ho indossato un outfit, comprato il giorno prima in una sessione di shopping last minute.

pic 3

The location was the beautiful Hotel Astoria, right in the center of Florence, a medieval building with rooms decorated with frescoes and classic sculptures.
Il luogo dell’appuntamento era lo stupendo hotel Astoria, una costruzione medievale, situata al centro della città e ricca di affreschi e di sculture classiche.

pic 4

I met other writers, like me, and some voracious readers…like me.
It was beautiful finding so many women sharing my same interests and my dreamy attitude to life.
Lì ho incontrato altre scrittrici come me e tante lettrici voraci…come me.
E’ stato meraviglioso conoscere  tante persone con i miei interessi e la mia abitudine di avere sempre la testa tra le nuvole.

cc

There were many important writers who talked about their works and inspiration. Some of them, Ornella Albanese, Mariangela Camocardi, Miriam Formenti, had books
published 30 years ago and they wrote 20 or 30 up until now. Enviable, don’t you think?
C’erano parecchie scrittrici che hanno parlato del loro lavoro e di come prendano l’ispirazione per le loro storie. Alcune di loro, Ornella Albanese, Mariangela Camocardi, Miriam Formenti,
pubblicano libri da trent’anni e hanno l’invidiabile primato di aver scritto  dai venti ai trenta romanzi.

pic 8

Then there was the lunch break. I was so hungry that I ate pasta and tiramisu for two.
All’ora del buffet ero così affamata, che ho divorato pasta e tiramisù per due.

pic 6

Afterwards we met some editors, who work for Emma books, Mondadori, Leggereditore, Piemme etc., who told us what readers look for is love and romance. Who could disagree?
Quindi c’è stata la presentazione degli editori, che lavorano per Emma books, Leggereditore, Piemme ecc.,  che ci hanno spiegato che ciò che attrae di più i lettori è amore e romanticismo. Poteva essere differente?

pic 7

Before leaving there was a ball with the Renaissance dancer group “L’Aura” di Castellina.
Under their direction we danced like those in Lorenzo il Magnifico’s court.
Prima di congedarci il gruppo di ballo storico “L’Aura” di Castellina si è esibito e ci ha trascinato nelle danze, dandoci la sensazione di essere  alla corte di Lorenzo il Magnifico.cind 11

Then I went back to my daily life, but before going sleeping I looked at the stars thinking that “A dream is a wish your heart makes”!
Solo allora ognuno è tornato alle faccende quotidiane, ma prima di andare a letto, mi è venuto spontaneo guardare le stelle e pensare che “I sogni son desideri”!