RSS Feed

Tag Archives: Chanel

Big names of fashion in Florence

Posted on

To enter into the spirit of this post / Per entrare nello spirito del post: Hurts, Happiness

karl fashion photo

“Fashion is not only about clothes, it’s about all kinds of change”, Karl Lagerfeld once said and it is a quote that summarizes the philosophy of Pitti Immagine, the semi-annual fashion trade fairs that promote new talents and new ideas in the world of fashion.    The iconic creative director of Chanel is expected in town, with the exhibition “Visions of Fashion”, a retrospective of his career in photography that includes never-before-seen photographs at Palazzo Pitti in Florence on 14 June.  Designers, models and buyers from all over the world will gather in the captivating city of Florence during Pitti Uomo 90 (14-17 June), Pitti Bimbo 83 (23-25 June) and Pitti Filati 79 (29 June-1 July).

For the full article, that I wrote in English for the Italian daily newspaper, La Repubblica, clic here.

“La moda non riguarda solo gli abiti, ma è prima di tutto l’arte del cambiamento.” Karl Lagerfeld involontariamente sintetizza con queste parole lo spirito della fiera che si tiene due volte l’anno a Firenze e che è ormai un punto di riferimento per i giovani talenti e per le nuove tendenze nel mondo della moda.  Il direttore creativo della maison Chanel è l’ospite più atteso al Pitti Immagine per l’inaugurazione il 14 giugno a Palazzo Pitti della mostra fotografica “Visions of Fashion”. Stilisti, modelli, compratori e appassionati da tutto il mondo si riuniranno nella città toscana in occasione di Pitti Uomo (dal 14 al 17 giugno), Pitti Bimbo (23-25 giugno) e Pitti Filati (29 giugno-1 luglio).

Per l’articolo completo, che ho scritto in inglese per La Repubblica, cliccate qui.

 

Advertisements

A cascade of pearls

Posted on


I am not the kind of girl who thinks that gothic crosses and plastic flowers are a good idea when you want to look classy and chic.  That’s why I jumped for joy after seeing Chanel Spring 2012 show.
There were pearls on models’ dresses, hair and bodies.
I would have bet to have seen even a model with a single pearl under her eyebrows or on her chin.  The effect was stunning, because let’s be honest, nothing gives you an instant glamour more than white, glitzy pearls that shine next to your smile.  Vermeer realized it already in XVII cent. when he painted “Girl with a Pearl Earring” and someone did a movie about it much later.

The best thing is that ninety percent of times you don’t either have to buy them, because you have inheritated them from your old dear auntie!

Non sono proprio il tipo di ragazza che pensa che ricoprirsi di croci gotiche o fiori di plastica sia il massimo dello chic. Questo è il motivo per cui sono impazzita di gioia quando ho visto la sfilata di Chanel per la Primavera/Estate 2012.
C’erano perle ovunque: su capelli, corpi e vestiti delle indossatrici. Mi è sembrato addirittura di vedere qualcuna con una perla gigante sotto un sopracciglio o sul mento. L’effetto era favoloso perchè, siamo onesti, non c’è nulla di più glamour di perle di colore bianco argento che scintillano a qualche centimetro dal tuo sorriso. L’aveva capito anche Vermeer nel XVII sec., quando dipinse la “Ragazza con l’orecchino di perla” e qualcuno molto tempo dopo ci ha fatto un film.

Il bello è che, per il novanta per cento delle volte, non sei neppure costretta a comprarle, perchè la tua simpatica proprozia te le ha lasciate in eredità insieme alle altre gioie di famiglia!