RSS Feed

Tag Archives: Beauty

Siren n. 5

Posted on

To enter into the spirit of this post/ Per entrare nello spirito di questo post: Texas, Summer Son.

If you think like me (I know that you really do) and you live in my same hemishere of mine, this is the time
of the year when you start thinking about going to the beach. After many stormy months, you want to shed your
dull skin and become a watery creature who can absolutely be at ease close to the waves.
Here is my recipe to feel more like a siren and less like a lizard now, before you first touch the sand
after the long cold winter.
1) Surround yourself with something that comes from the beach: a few shells or a couple of starfish can work.
2) Spray your wrists with a summery fragrance. My most favorite ever is Fire Island Bond No. 9.
If you are on a budget, just smooth your body with coconut oil or a fragranced suncream.
3) Have a bath in warm water filled with salt taken from the Dead Sea or just seaweed and iodized salt.
It is good for your skin and pretty relaxing for your mind.
4) Enjoy a novel that speaks about relaxing and lazyness lying on the beach. My advice is reading a good
classic such as Tender is the night by F. Scott Fitzgerald or Evil under the sun by Agatha Christie.
Remember that Summer (like a tons of things) is a state of mind, so even if you are locked in the most ugly
office and your holiday are not signed yet on your calendar, paying attention to the details of your life
can uplift your way of thinking.
As Tonya Leigh, the founder of French Kiss Life Movement and whom I consider my mentor in how to
enjoy every single day of my life, always says: Change your external world for changing your internal world.

Se la pensate come me (e lo so che lo fate) e soprattutto se vivete nel mio stesso emisfero, questo è
il periodo dell’anno in cui iniziamo a sognare le nostre prossime vacanze al mare. Dopo tanti mesi tempestosi
e freddi, vorremmo abbandonare la nostra vecchia pelle e trasformarci in creature marine assolutamente a
proprio agio tra le onde.
Questa è la mia ricetta per sentirsi un po’ più sirene e meno lucertole, ora che, dopo il freddo inverno, state per affondare per la prima volta i vostri piedini nella sabbia.
1) Circondatevi di oggetti che provengono dalla spiaggia: anche alcune conchiglie o una coppia di stelle
marine dovrebbero funzionare.
2) Spruzzate sui polsi un profumo che richiama il mare o la sabbia. Il mio preferito di sempre è il Fire Island
di Bond N. 9. Se siete in bolletta, basta spalmarsi di olio di cocco o di una crema solare profumata.
3) Concedetevi un lungo bagno in acqua calda, dove avrete sciolto sali del Mar Morto o anche soltanto una manciata di alghe e sale iodato. Fa bene alla pelle, oltre a essere un vero toccasana per la mente.
4) Dedicatevi alla lettura di un romanzo che narra di dolce far niente e lunghe giornate a sollazzarsi al sole.
Il mio avviso è puntare sempre sui classici: Tenera è la notte di F. Scott Fitzgerald o Corpi al sole di
Agatha Christie sono perfetti per l’occasione.
Ricordate che l’estate (come un mucchio di altre cose) è uno stato mentale, quindi anche se siete rinchiusi
in uno squallido ufficio o non avete ancora fissato le vacanze sul calendario, dedicare un po’ di attenzione
a ciò che vi circonda, può cambiare completamente il vostro umore.
Come Tonya Leigh, la fondatrice del Movimento French Kiss Life, e mia guida nell’arte di godermi la vita, insegna: Cambiate ciò che è fuori di voi, per cambiare ciò che avete dentro.

20150418_162134

The beach at Metaponto on the Ionian Sea, shot on a recent trip to Southern Italy. La spiaggia di Metaponto sul mar Ionio, fotografata durante una recente gita nel Sud Italia.

20150418_162510

20150418_162523

20150418_163101

Advertisements

Belly, book and candle

Posted on

belly 10

20150309_100511

Here there are my Dior books and the candles. No belly, but it was too huge to enter into the picture. Qui potete vedere i libri (rigorosamente Dior) e le candele, come da formula magica. Manca il pancione, ma è troppo grande per entrare nella foto.

To enter into the spirit of this post/ Per entrare nello spirito di questo post: Frank Sinatra, Witchcraft.

You did your homework and the test is positive. Congratulations! The magic is about to happen.

A handsome baby boy or a beautiful baby girl is on the way to your home. Full of joy and hope as you are now, maybe even with a touch of nausea that suits perfectly this unforgettable moment, your next thought is “Urrah, for nine months on I will have the perfect excuse to lay down on the couch, staring at my growing tummy and to start eating for two… beginning exactly now!”

Ehi, are you serious? Do you believe what Heidi Klum and Adriana Lima told the newspaper: for all their pregnancy no gym, no stress and just junk food?  Oh yes, sounds so true, but how could it possibly be that they walked the runway practically nude and with no fat two weeks after the birth? Maybe their bodies don’t follow the same rules of ours? Come on, they are icons and they must say a bunch of lies to keep their place in people’s imagination, but we, human women, don’t.

I have an easy plan to stick up for you, happy mothers to be, because not all of you will be being diagnosed with gestational diabetes both the pregnancies (lucky me) and will have to exercise everyday and stay away from sugar to have a safe delivery.

1) Do you want to feel good and calm and not like you are sitting on a time bomb ready to explode? Get up every morning at a reasonable hour (after all you need to rest more than usual) and meditate. There are many tutorial videos about meditation on Internet to get an inspiration. Or just sit in front of a window for at least five minutes, close your eyes and breath, thinking about the little creature who has chosen you to show up in the world.

2) Move, move, move…to keep your weight gain under control and make your endorphines remain in your system. But don’t jump, don’t lift weights and don’t sweat. I followed Dr. Cathy’s program, Educated Pregnancy, and I never regretted it.

3) Select carefully the food that you eat. Remember that your baby’s future health depends on it. Stay away from processed, salty and sweet food, eat vegetables at every meal and substitute your drinks with gallons of still water. And of course, do not drink alcohol and, God forbid!, don’t smoke!

Yes, it isn’t easy, but this plan is made for the happiness of you and your baby. I credit Dr. Cathy, to whom I am eternally grateful, for saying: “Healthy moms=healthy babies.”

D’accordo, avete fatto i compiti e il test è positivo. Congratulazioni! La magia sta per iniziare.

Un bel bambino o una deliziosa bambina giungeranno a casa vostra. Piene di eccitazione e di speranza come siete ora, anche con quel tocco di nausea che è immancabile in questo momento indimenticabile, vi dite subito :”Urrà, ora ho una scusa per smettere di frequentare la palestra! Trascorrerò i nove mesi sdraiata sul divano ad osservare la pancia che cresce e mangerò per due… a cominciare da adesso.”

Ehi, state scherzando? credete davvero a quello che hanno detto Heidi Klum e Adriana Lima ai giornalisti: per tutta la gravidanza solo riposo e cibo a gogò davanti alla TV?  Certo, come no? Sembra così reale, ma come è possibile che due settimane dopo il parto sono già a sfilare in passerella senza abiti e senza un grammo di ciccia? Forse i loro corpi non rispettano le stesse regole che Madre Natura ha imposto ai nostri? Ovviamente stiamo parlando di vere e proprie icone e non dobbiamo stupirci se le suddette raccontano un sacco di frottole, pur di conservare il proprio posto nell’immaginario collettivo, ma noi, donne terrestri, grazie a Dio possiamo permetterci di essere più pratiche.

Così eccovi un facile piano da seguire per preservare la salute e la felicità per voi, future mamme, perché non tutte sarete tanto fortunate da sviluppare il diabete gravidico come me per entrambe le gestazioni (lo so, le fortune tutte a me!) e quindi non avrete l’obbligo di fare attività fisica e stare a dieta per nove mesi.

1) Volete sentirvi calme e riposate e non come se foste sedute su una bomba pronta a scoppiare? Alzattevi ogni mattina a un orario ragionevole (dopotutto avete bisogno di dormire di più adesso) e meditate. Ci sono parecchi tutorial in Internet per trarre un’ispirazione. Oppure limitatevi a sedere di fronte a una finestra per almeno cinque minuti, chiudete gli occhi e respirate, concentrandovi su quella piccola creatura che ha scelto proprio voi come mezzo per presentarsi al mondo.

2) Muovetevi, muovetevi, muovetevi…per mantenere l’aumento di peso sotto controllo e le endorfine in circolo. Ma è vietato saltare, sollevare pesi, sudare. Io ho seguito durante le gravidanze il programma di Dr. Cathy, Educated Pregnancy, e i suoi video su YouTube e non mi sono mai pentita.

3) Selezionate con cura il cibo che mangiate. Ricordate che la salute di vostro figlio dipende soprattutto da questo. State lontane da cibi confezionati, troppo salati e zuccherati, mangiate verdura a ogni pasto e sostituite le varie bevande con litri di acqua naturale. E naturalmente non bevete alcolici e non pensate neppure un secondo di accendervi una sigaretta.

Lo so, non sarà sempre facile, ma lo farete per il bene vostro e del vostro piccolo. Come dice sempre Dr. Cathy, a cui va tutta la mia gratitudine: “Se la mamma sta bene, anche il bimbo gode ottima salute!” Read the rest of this entry

The cycle of the seasons

Posted on

Autumn has just come!  Weather is getting chillier and days are shorter.
Leaves are falling down from trees and blah, blah, blah…
What can we do?  Maybe some singin’ in the rain, like Gene Kelly, and enjoy the ride.
But I did more.  Pushed by fashion magazines that encourage all of us to change from ethereal beach goddesses into
gothic creatures who can make the Evil Queen green of envy (if she isn’t already envious), I reflected upon the bunch of pinky peachy glossy lip products saved in my vanity.
I felt that I couldn’t cope the long chilly season looking like Doris Day.
So I rushed into a department store and I bought a blackish brown lipstick, a purple eyeshadow and a blood red nail polish.
When at night I opened the door finally all vampy and fashionable darky dark, my husband didn’t recognize me.
He just said: “Sorry, Madam, I didn’t realize that there was a pre-Halloween party next door!”

L’autunno è appena arrivato. Fa più fresco e le giornate si accorciano.
Le foglie cadono dagli alberi e bla, bla, bla…
Cosa possiamo fare, a parte cantare sotto la pioggia come Gene Kelly e godere l’attimo che fugge?
Be’, io non sono stata con le mani in mano. Spinta dalle riviste di moda che incoraggiano tutte a trasformarci da eteree bellezze da spiaggia in creature gotiche da far diventare verde d’invidia la strega cattiva di Biancaneve (se non è già invidiosa di suo), ho dato uno sguardo al mio beauty case, pieno zeppo di rossetti luccicosi rosa confetto, pesca e ciclamino, e mi sono convinta che non potevo affrontare l’autunno incombente conciata come Doris Day.
Così mi sono precipitata in una profumeria e ho comprato un rossetto marrone/nero, un ombretto viola e uno smalto rosso sangue.
Quando la sera gli ho aperto la porta di casa, tutta soddisfatta nel mio look da fascinosa vamp, mio marito non mi ha riconosciuta.
Prima di fuggire via, si è scusato con un filo di voce: “Mi dispiace, signora, non sapevo che c’era un party di pre-Halloween nell’appartamento accanto!”

A BB cream for the soul

Posted on

I confess that I’m very prone to following trends, expecially for beauty.
These days I’ve started using a BB cream for my face.  For those who lived on another planet in the last year a BB cream,or Blemish Balm Cream, is one of the most popular product in Asia.  It covers skin flaws and improves skin texture.
My BB cream is from the French-South Korean brand Erborian and it’s sold at Sephora in Florence.
Maybe I won’t achieve the gorgeous results featured in Vogue China, July 2012, or the perfection of the iconic Jean Patchett’s face pictured in Vogue 1950, but this cream really works!
Wouldn’t be great if we could use a BB cream for the deep scars of our souls?

My personal BB cream for the soul is writing.  Nothing makes me feel more myself than making up stories for people to enjoy.
It’s pure creativity and instantly brings me joy.  I wish that you discover your personal BB cream as well!  (I’m not talking about skin creams, of course!)

Confesso di avere una debolezza. Non resisto al trend del momento, soprattutto se si tratta di bellezza.
Ultimamente ho cominciato a usare una BB cream sul viso.
Una BB cream, per chi avesse trascorso i mesi scorsi su un altro pianeta, sta per Blemish Balm Cream ed è una piccola meraviglia asiatica che copre le imperfezioni della pelle e al contempo
ne migliora texture e tono. La mia è del marchio franco-coreano Erborian e l’ho comprata da Sephora, qui a Firenze.
Probabilmente non sono diventata perfetta come nelle immagini stilizzate di Vogue Cina di luglio 2012 o in quella ormai iconica che ritrae Jean Patchett nel Vogue 1950, ma la crema, a mio avviso, funziona sul serio. A questo punto mi chiedo se non sarebbe magnifico avere una BB cream anche per le ferite nascoste dell’anima.

In realtà io già ce l’ho e la uso costantemente. La mia BB cream personale, con effetti curativi sul cuore, è la scrittura.
Niente mi fa sentire veramente me stessa, se non quando sono seduta al pc e invento storie che fanno sognare a occhi aperti.
E’ un atto di pura creatività e all’istante cancella ogni malinconia.
Il mio augurio è che possiate trovare la vostra BB cream personale al più presto! (Ovviamente non mi riferisco al gioiellino cosmetico per la pelle!)

A sexy girl’s secret

Posted on

Look at the pictures!  This beautiful blond lady is the Hollywood legend, Mamie Van Doren, and she is now 81 years old!
Are you shocked?  Me too.  She looks at least twenty years younger than her actual age.
Why a woman so old isn’t knitting socks in her slippers in front of a fireplace?  Why she hasn’t given up a long time ago loosing all her charms, like the old courtesan Léa, loved desperately by the young Chéri, in the notable Colette’s novel “La Fin de Chèri”?
Because Mamie has got a secret.  She is incredibly lucky and healthy, but I bet that she tells herself everyday how sexy and
young she is and that there is still something good to live for just around the corner.

The lesson is clear.  Even if you are in your thirties, avoiding every challenge and change means becoming a boring granny.
But please learn something new everyday, take good care of yourself by living healthily, and think that you are worth it!
(sorry for the reference to the famous L’Oréal ad)

The magic of perpetual youth will happen in your life!

Guarda la bella signora bionda ritratta nelle foto. E’ Mamie Van Doren, la leggenda di Hollywood.
E, incredibile ma vero, ha 81 anni suonati! Non ci credi? Neppure io!
Viene spontaneo chiedersi come mai una donna così anziana non sferruzzi in pantofole davanti al camino e non abbia rinunciato da tempo a trucco e parrucco, proprio come la cortigiana in pensione Léa, amata dal belloccio Chéri, nel meraviglioso romanzo di Colette “La fine di Chéri”.
In realtà credo proprio che Mamie abbia un segreto. Anche se è stata decisamente fortunata a mantenersi tanto in forma, nonostante l’avanzare dell’età, scommetto che è convinta che la vita le riserverà ancora tante belle sorprese e che non c’è
giorno in cui non ripeta a se stessa quanto si senta ancora giovane e sexy.

La lezione è evidente: anche se hai appena trenta anni, ma eviti ogni sfida o cambiamento che la vita può offrirti, stai sicura
che in men che non si dica ti trasformerai in una noiosa vecchia ciabatta.
Ma se decidi di imparare qualcosa di nuovo ogni giorno, di prenderti buona cura di te con uno stile di vita sano e ti dici che vali, (chiedo scusa per lo scontato riferimento alla campagna pubblicitaria dell’Oréal), vedrai che anche per te si avvererà il sogno della perpetua giovinezza.

A glossy meditation

Posted on

Kate Moss in Vogue UK June 2012
My fabby hubby got for me the Smashbox Shades of Fame Reflection Lip Gloss Set during a trip to the US.
My first reaction was: “Come on! Who needs five glosses?”  Especially if you have, like me, a bunch of Chanel Glossimers on the go.
The answer comes naturally. “Me!” Because they are five different way to shine, from Candy, a pink colour right when I’m in a Barbie-plastic mood, to Buff, my favorite, when I have an autumn feeling crunching my soul.

Then I started to medidate about why we all want to shine, like Kate Moss in Vogue UK June 2012.
I know that serious people meditate upon peace and the universe; but I do it upon lipsticks.

In the end I realized that light can change our perception of beauty, helping us to look better.
You can see it in movies, fashion magazines, shop’s windows.
Glowing skin, shiny hair and a bright smile are all we need to be considered beautiful. But there is something that makes the difference.  If your eyes sparkle with joy, then you become simply irresistible!

Il mio favoloso maritino mi ha portato dagli Stati Uniti la Smashbox Shades of Fame, una collezione di cinque gloss luccicosissimi introvabili in Italia. La mia prima reazione è stata di incredulità, perchè chi ha davvero bisogno di cinque lucidi per labbra, soprattutto se, come nel mio caso, già possiede una collezione infinita di Glossimer di Chanel? La risposta è stata immediata. “Io!” In realtà si tratta di cinque modi diversi di illuminare le labbra, dal rosa confetto di Candy, adatto alle giornate in cui si risveglia la mia anima plasticosa da Barbie, al color cannella di Buff, il mio preferito, che con i suoi toni ambrati è perfetto quando un sentimento di malinconia autunnale assale la mia anima tormentata.

A quel punto mi è venuto spontaneo iniziare a meditare sul perchè tutte vorremmo essere splendide splendenti, come Kate Moss nel numero di giugno 2012 di Vogue UK.
Lo so che c’è gente seria che medita sulla pace e le teorie universali, invece la sottoscritta lo fa sui rossetti.

Alla fine la risposta è arrivata. La luce cambia la nostra percezione della bellezza e ci aiuta a sembrare più belle.
Lo si vede nei film, sulle pagine delle riviste di moda, nelle vetrine dei negozi.
Una pelle radiosa, capelli lucenti e uno smagliante sorriso è tutto ciò che ci serve per piacere.
Ma c’è qualcosa che fa la differenza. Se i tuoi occhi risplendono perchè sei felice, allora sì che sei veramente irresistibile!

I’m not competing for Miss Universe! So what?

Posted on

I’ve always thought that being a lady in my daily life would make me happier and would save my smile from wrinkles.
But clearly not everyone shares my point of view.
Several days ago I went shopping to buy a lipstick. The day was going pretty badly, enough to make me think that hiding in Alcatraz would have been a blast, and I was desperately looking for something that could make me feel better. Instead the seller, who has known me for ages, started pointing at my face, telling me that I had to buy some expensive cream that would make wonders on my terrible defects, that apparently only she could see.
Of course I left the store with empty hands, feeling miserable and ugly.
Luckily at the end my inner voice said wisely: Stop it! You’re not competing for Miss Universe. So what?
The problem is that seller has already lost the competition for the kindest and most positive person in the world.
And, sorry, that’s what really counts.

Ho sempre pensato che comportarsi con signorilità nelle beghe quotidiane, mi avrebbe reso una persona più felice e mi avrebbe salvaguardato da quelle brutte rughe all’ingiù che le persone insoddisfatte hanno ai lati della bocca.
E invece sentite che cosa mi è capitato.
L’altro giorno, alla fine di una giornata di lavoro da incubo che avrebbe reso desiderabile persino un esilio volontario ad Alcatraz, sono uscita per comprare un prodottino di bellezza, che nei miei fantasiosi piani mi avrebbe fatto sentire meglio.
Purtroppo ho trovato ad aspettarmi una vecchia conoscenza, la tipica commessa acida, che dopo aver sprezzantemente additato quelli che sono i difetti del mio viso (difetti che naturalmente solo lei riesce a vedere con la sua impareggiabile vista), mi ha proposto la crema miracolosa che li avrebbe cancellati una volta per tutte. E con una dimostrazione, peraltro non richiesta, mi ha fatto vedere quanto il suo viso sia, al contrario del mio, incredibilmente perfetto e di una bellezza senza uguali.
Naturalmente sono tornata a casa a mani vuote e con il morale a terra, ma poi una vocina dentro di me ha detto saggiamente: “Basta! Non vincerai il titolo di Miss Universo. E allora?”
Il problema è che la commessa acida ha già perso la gara per l’elezione di Miss Gentilezza ed Eleganza. E questo, ne sono sicura, è ciò che conta davvero!