RSS Feed

My Saturday with Marilyn

Posted on

Have you ever been to Fairyland?  I was there last Saturday when I visited the Ferragamo Museum’s exhibit about Marilyn Monroe in Florence.
Needless to say, it’s already a marvelous experience walking through the door of the Ferragamo’s historical building and imagining that Marilyn could have done the same.  But none had warned me that it would have been such an unforgettable moment.
Because you go there thinking that you’ll see a bunch of documents, photos and dresses owned by a famous actress, then you turn the corner and Bang! you can’t believe what you are seeing!
In a big room in front of a screen where Marilyn’s images flowing there are dozens of outfits (mostly the original ones!!!) worn by her on the sets of her movies.  Yes…isn’t it amazing?
I was almost crying with emotion looking at the white silk and chiffon dress of “The Prince and the Showgirl” or the glittering strawberry red gown of “How to marry a millionaire”.
I would rather not dwell on the things that I disliked of the exhibit: for example the installation of Norma Jean’s deathroom.  Come on, who thinks that art is seeing a mannequin (that looks like a cadaver) in a stilized white bed?
I’ve always thought that art is inspired by beauty and not by morbid curiosity about tragic events!

But I will always thank the curators of the exhibit to offer visitors the chance to touch the stuff of their dreams.
That’s why I couldn’t resist and I touched a dress, but I’ll never say which one!

Siete mai stati nel Paese delle Fate? A me è capitato lo scorso sabato, quando sono andata a vedere la mostra su Marilyn Monroe nel Museo Ferragamo di Firenze. E’ inutile specificare che già varcare la soglia dello storico palazzo dei Ferragamo, pensando che anche Marilyn potrebbe aver fatto lo stesso, è molto piacevole, ma nessuno mi aveva avvisato che sarebbe stata un’esperienza tanto memorabile.
Perchè si va alla mostra credendo di vedere una serie di documenti, foto e vestiti che sono appartenuti a una famosa attrice e invece, girando l’angolo, Bang! non puoi credere ai tuoi occhi.
In una grande sala, di fronte a uno schermo che trasmette immagini di Marilyn, sono esposte decine di vestiti (per lo più originali!!!) indossati da lei sui set dei suoi fim. Lo so…non è incredibile?
Per poco non scoppiavo a piangere per l’emozione quando mi sono trovata davanti al candido vestito di seta e chiffon de “Il principe e la ballerina” o a quello rosso fragola tutto glitterato di “Come sposare un milionario”.
Non mi va di discutere su alcune cose di cattivo gusto che ho visto esposte, come un’istallazione della camera in cui Norma Jean morì.
Andiamo, chi può pensare che fare arte significhi infilare in un letto bianco stilizzato un manichino che sembra un cadavere?
A me hanno insegnato che l’arte è ispirata dalla bellezza e non dalla morbosa curiosità che alcuni eventi tragici scatenano!

Ma ringrazierò sempre i curatori della mostra di aver offerto ai visitatori l’opportunità di toccare la stoffa di cui sono fatti i sogni.
Ecco perchè a un certo punto non ho resistito e ho allungato una mano per accarezzare un abito, ma non dirò nemmeno sotto tortura di quale si trattava!

Advertisements

About Celeste

An italian lover of style and elegance sharing her passions and her positive thoughts. Una italiana, che ama vivere con stile ed eleganza, condivide le sue passioni e le sue riflessioni sulla felicità.

2 responses »

  1. I never heard of this museum and I love Marilyn. Have to find a way to visit it one day.

    Reply

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: